Metabolismo idro-salino


Coordinatori:
  • Alessandro Peri
  • Andrea Isidori

 PRESENTAZIONE

Il Club Metabolismo idro-salino è nato su proposta dell’attuale Presidente SIE Prof. Andrea Lenzi, approvata dal CD SIE.
I proponenti per la costituzione del Club, a cui si sono successivamente aggiunti altri soci, sono stati i seguenti colleghi:
  • Marco Faustini-Fustini - BO
  • Giovanni Corona - BO
  • Corinna Giuliani - FI
  • Gabriele Parenti - FI
  • Carla Scaroni - PD
  • Giorgio Arnaldi - AN
  • Giovanna Mantovani - MI
  • Paola Razzore - TO
  • Damiano Gullo - CT
  • Silvia Della Casa - RM
  • Ernesto De Menis Montebelluna - TV
  • Andrea Lania - MI
  • Rosario Pivonello - NA
  • Massimiliano Caprio - RM
  • Emilia Sbardella - RM
  • Chiara Graziadio - RM
  • Salvatore Cannavò - ME
  • Maura Arosio - MI
  • Filippo Ceccato - PD
  • Vincenzo Rochira - MO
  • Elisa Giannetta - RM
  • Maria Cristina De Martino - NA
Le alterazioni relative alla natremia hanno un impatto importante da un punto di vista sia clinico che socio-economico. In particolare, l’iponatremia è la più frequente alterazione elettrolitica ed ha il suo picco di diffusione nella popolazione anziana.
Vi sono evidenze che l’iponatremia, indipendentemente da altre condizioni patologiche, aumenta il rischio di mortalità, aumenta la durata della degenza ospedaliera, è associata ad instabilità posturale e cadute, deficit di attenzione, aumentato rischio di fratture e perdita di massa ossea, sarcopenia, cardiomiopatia. Nonostante ciò, le alterazioni idro-saline non sono sempre gestite in modo adeguato sia da un punto di vista diagnostico che terapeutico.

OBIETTIVI

Gli obbiettivi principali dell’attività del Club sono:
  • aumentare sul territorio nazionale la consapevolezza che tali alterazioni hanno un profondo impatto sullo stato di salute della popolazione, con ricadute socio-economiche
  • favorire l’utilizzo di un corretto iter diagnostico, indispensabile per la prescrizione di terapie appropriate
  • favorire la collaborazione e gli scambi tra i centri italiani di riferimento, implementandoli con approcci di tipo multidisciplinare (estesi ad es. alla nefrologia, medicina interna, oncologia, geriatria, neurologia)
  • sostenere studi che promuovano l’integrazione tra la ricerca di base e quella clinica
  • organizzare eventi informativi-divulgativi
  • stilare delle raccomandazioni nazionali per la gestione delle alterazioni del metabolismo idro-salino

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE

Nessuna informazione aggiuntiva disponibile
 
 
Copyright © 2017 | SICS S.r.l. - Viale Zara 129/A - 20159 MI - Partita IVA: 07639150965 - Tel. +39 02 28172699 | Contatti | Privacy Policy