per una Endocrinologia 2.0
 


Diarrea cronica: quando e come sospettare una malattia endocrina

Giuseppe Fanciulli1, Luca Pes2

1Dipartimento di Scienze Mediche, Chirurgiche e Sperimentali Università di Sassari – Unità Operativa Endocrinologia AOU Sassari, Sassari, Italia
2Scuola di Specializzazione in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo Università di Cagliari, Cagliari, Italia
gfanciu@uniss.it
 

Premessa
La diarrea cronica è un sintomo frequente. La British Society of Gastroenterology (BSG) la definisce come “modificazione persistente di consistenza fecale e incremento di evacuazioni/die, per almeno 4 settimane”. Può essere sintomo di molte condizioni, con spettro esteso da sindromi funzionali a patologie severe. La probabilità di un’eziologia organica aumenta in presenza di calo ponderale, esordio da meno di 3 mesi, sintomo continuo o prevalentemente notturno, e si riduce in presenza di elementi suggestivi di sindrome dell’intestino irritabile. Tra le cause infrequenti o rare sono incluse varie endocrinopatie.
Endocrinopatie classiche
L’iper-tiroidismo è causa infrequente. Un aumento di motilità intestinale – con incremento di evacuazioni/die e, talvolta, riduzione di consistenza fecale – compare nel 10-50% dei casi. Il diabete mellito è causa infrequente. La diarrea – sostenuta principalmente da neuropatia autonomica e over-growth batterica – compare nel 10-20% dei casi, con maggior frequenza nel tipo diabete di tipo 1. Può essere intermittente, prevalentemente notturna, e può alternarsi a periodi di stipsi. Il morbo di Addison e l’ipo-paratiroidismo – di per sé infrequenti – sono cause rare. Nel morbo di Addison – in cui prevalgono altri sintomi gastro-enterici (es. nausea, vomito, anoressia) – la diarrea con dolore addominale compare nel 20-30% dei casi. Nell’ipo-paratiroidismo, l’ipo-calcemia può causare malassorbimento, con diarrea nell’ipo-calcemia acuta e steatorrea nell’ipo-calcemia cronica. In tali condizioni, difficilmente la diarrea è un sintomo preminente/precoce.
Tumori neuro-endocrini (NET) secernenti
Sono tumori di per sé rari, e cause rare di diarrea cronica. Possono insorgere in tutto il tratto gastro-entero-pancreatico, più raramente in altre sedi. Il VIPoma secerne VIP (peptide intestinale vaso-attivo). Causa diarrea secretoria con imponente volume fecale, anche superiore a 1 litro/die, e disidratazione, nel 90-100% dei casi. Il gastrinoma secerne gastrina; causa la sindrome di Zollinger-Ellison (ulcere gastroesofagee), con diarrea nel 30-75% dei casi. La sindrome da carcinoide è causata da NET – spesso localizzati nell’intestino tenue e già metastatici – secernenti vari peptidi (es. istamina, serotonina); è caratterizzata principalmente da diarrea secretoria (60-80%) e flushing (60-85%). Il grado di malignità è variabile, spesso moderato-alto.
Conclusioni e raccomandazioni
Le endocrinopatie sono causa non frequente di diarrea cronica. Sono però una causa “organica” e, pertanto, devono essere considerate quando le cause più probabili sono state escluse. Con vari meccanismi, non sempre legati alla diarrea, tendono tutte a causare calo ponderale, la cui presenza può suggerire una sottostante patologia organica. Tra le patologie classiche, sono epidemiologicamente rilevanti solo iper-tiroidismo – individuabile con il dosaggio del TSH, incluso nell’approccio iniziale della BSG – e diabete mellito – in cui la diarrea, legata alla neuropatia autonomica, tende a comparire tardivamente in casi già inquadrati. Nel diabete mellito tipo 2, anche la Metformina è una possibile causa. Benché la diarrea non sia un sintomo preminente/precoce, può essere un fattore precipitante in diabete mellito (complicanze acute) e morbo di Addison (crisi addisoniana). I NET causanti diarrea sono tumori rari a malignità variabile. La diarrea può essere un sintomo rilevante/preminente, e associarsi ad altri sintomi da iper-secrezione; la storia clinica può suggerire l’ipotesi diagnostica. La diagnosi – basata su esami biochimici (es. dosaggio plasmatico di VIP per VIPoma e gastrina per gastrinoma, 5- HIAA urinario per sindrome da carcinoide) e strumentali – è di pertinenza ultraspecialistica, e non è sempre agevole per possibile presenza di criticità analitiche, interferenze farmaco-alimentari e neoplasie occulte.
 


Tabella

 

Conflitto di interesse. gli autori dichiarano di non avere conflitti di interesse.
 
Riferimenti Bibliografici  
  1. Arasaradnam RP, Brown S, Forbes A et al. Guidelines for the investigation of chronic
    diarrhoea in adults: British Society of Gastroenterology, 3rd edition. Gut. 2018
    Aug;67(8):1380-1399. doi: 10.1136/gutjnl-2017-315909. Epub 2018 Apr 13.
  2. Falconi M, Eriksson B, Kaltsas G et al. ENETS Consensus Guidelines Update for the
    Management of Patients with Functional Pancreatic Neuroendocrine Tumors and Non-
    Functional Pancreatic Neuroendocrine Tumors. Neuroendocrinology. 2016;103(2):153-71.
    doi: 10.1159/000443171. Epub 2016 Jan 5.
  3. Niederle B, Pape UF, Costa F et al. ENETS Consensus Guidelines Update for Neuroendocrine Neoplasms of the Jejunum and Ileum. Neuroendocrinology. 2016;103(2):125-38. doi: 10.1159/000443170. Epub 2016 Jan 12.

Scarica Articolo PDF

 


 


 
 
 
Copyright © 2019 | SICS S.r.l. - Via Boncompagni 16 - 00187 Roma | Partita IVA: 07639150965 - Tel. +39 06 89272802